L’immagine raccontata: «London, Baker Street 221b»

Come ben sa chi già mi conosce, la mia passione fotografica va sempre dietro e oltre la tecnica, quindi per aprire questa rubrica ho scelto questa foto (che vedrete in fondo all’articolo) perché penso che abbia varie cose da raccontare.
E’ stata scattata a Londra, al 221b di Baker Street, che come sanno gli appassionati, è l’indirizzo di casa di Sherlock Holmes.
Ne hanno fatto un museo ricostruendo la sua casa, su tre piani, come fosse davvero esistito. Piena di mobili e oggetti d’epoca che richiamano tutte le sue avventure letterarie. Al di là del mito, risulta essere anche un interessante luogo che mostra con molti reperti originali una tipica abitazione londinese dell’epoca vittoriana.
Sulla porta, un inserviente in abito da poliziotto inglese dell’epoca contribuisce a rendere l’atmosfera unica del luogo.
Nell’uscire alla fine della visita ho visto l’effetto che faceva guardare da dentro a fuori. Sembrava davvero di uscire da una macchina del tempo per tornare verso la strada, nella metropoli contemporanea.
Per un attimo (che si può anche far corrispondere alla frazione di secondo di uno scatto), prima di uscire, si poteva quasi credere di sentire, fuori dal portone, rumori di cavalli e carrozze anziché di automobili e motori.
E’ questa atmosfera che ho voluto richiamare.
Attendendo l’uscita e il passaggio di altri visitatori fino a restare per qualche attimo solo, con il corridoio vuoto davanti a me, il “poliziotto” di spalle, ignaro, e la luce della strada in fondo, lampo di luce nella semioscurità del corridoio.
L’immagine aveva molti punti di luce, molti chiari e molti scuri. Per questo lo sviluppo in fase di post-elaborazione è stato importante, ma meno di quanto possa sembrare, perché la scena ripresa era già abbastanza ricca di tonalità e gradazioni anche nello scatto “grezzo” (quello che si può considerare, nella attuale fotografia digitale, il negativo). Per lo stesso motivo, cioè la molteplicità e differenziazione di punti luce, è stato fondamentale trovare il punto di esposizione giusto al momento dello scatto. Quello che permetteva di registrare le informazioni e i “chiari” significativi senza bruciare troppo le luci o scurire troppo le ombre, riuscendo anche a mantenere la profondità delle parti scure e il chiarore forte di quelle luminose.

Un punto di equilibrio delicato e instabile.

Il punto giusto su cui misurare l’esposizione si è rivelato trovarsi nei lampioncini rossastri all’interno del corridoio. Sufficiente luce, ma temperatura e colore abbastanza morbidi da non far chiudere troppo il diaframma lasciando che le altre forme uscissero almeno in parte dall’ombra.
E poi prospettivatrasparenze e profondità dovevano fare il resto.
Importante, fra i vari elementi, è stato non offuscare lo specchio sulla parete destra, che rilancia la luce e aumenta le prospettive anche in senso laterale, dando chiusura alla composizione e riportando lo sguardo al centro del corridoio.
L’ultima cosa essenziale era che la forte luce della strada doveva mantenersi tale, in modo che non si distinguessero troppo le macchine moderne ma restasse un dubbio su cosa effettivamente riservasse il mondo al di fuori della casa.
La composizione era obbligatoriamente simmetrica, e in questo caso rendeva perfettamente l’idea del poliziotto ben piantato sulle sue gambe (a “piantonare” il luogo, appunto).
Personalmente trovo che questo sia un buon esempio di una foto che riesce a dire esattamente quel che voleva dire.
Elementare, Watson!
O quasi…  🙂

BakerStreet221b-jpg

 

Nota: Questa foto, nel 2016, ha vinto il Primo Premio nel concorso internazionale “Letteratura a scatti” nella sezione “Fotografia e Letteratura” organizzato da “Prospero Editore”

3 pensieri riguardo “L’immagine raccontata: «London, Baker Street 221b»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...